martedì 7 ottobre 2008

Operazioni di Impermeabilizzazione ed isolamento coperture (parte III)

3. Impermeabilizzazione corticale di copertura piana

La procedura sarà rivolta a quelle coperture che necessiteranno di operazioni di impermeabilizzazione corticale così da, ripristinare la tenuta all’acqua ed eliminare le eventuali infiltrazioni ai vani sottostanti, la procedura operativa seguirà quella descritta per l’impermeabilizzazione delle terrazze da eccezione di alcuni passaggi.

Preparazione del piano di posa

Rimozione della vecchia guaina (per vecchia s’intende che abbia perso gli oli plastificanti), e di eventuali depositi superficiali, successivo ciclo di pulitura con acqua in pressione della superficie da trattare allo scopo di rimuovere sporco, polvere e qualsiasi altra sostanza estranea (per maggiori dettagli si rimanda a quanto detto all’articolo sulla pulitura mediante macchina idropulitrice).

Impermeabilizzazione

Previa posa in opera di eventuale profilo prefabbricato di arrotondamento dello spigolo fra piano orizzontale e verticale o esecuzione di un guscio di malta con le medesimi funzioni, si procederà a stendere su tutte le superfici da impermeabilizzare una mano di primer a base di bitume ossidato e solventi in ragione di circa 300 g/m2, applicato a pennello, rullo o a spruzzo. Successivamente si applicherà lo strato di impermeabilizzazione, costituito, secondo gli elaborati di progetto da una membrana bitume-polimero elastoplastomerica dello spessore minimo di 4 mm, armata con tessuto non tessuto di poliestere da filo continuo, caratteristiche medie: flessibilità a freddo di –15°C, carico a rottura long. 970 N/5cm e trasv. 690 N/5cm, allungamento a rottura long. 45 % e trasv. 48 %. L’applicazione dei teli sarà effettuata in totale aderenza per sfiammatura con cannello a gas propano, a cavallo delle giunzioni dell’isolante termico, con sovrapposizioni minime laterali di 10 cm e di testa di circa 15 cm, saldate a fiamma, inoltre, la membrana, dovrà anche essere risvoltata sugli eventuali piani verticali (ad es., muretti di colmo, parapetti ecc.) per almeno 10 cm oltre il livello della finitura prevista, e dovrà essere incollata a fiamma.

Lo strato di protezione sarà costituito (se non diversamente specificato dagli elaborati di progetto) da una seconda membrana bitume-polimero elastoplastomerica dello spessore di 4 mm, armata con tessuto non tessuto di poliestere da filo continuo e rivestita con scagliette d’ardesia (di colore variabile secondo le disposizioni di progetto), avente una flessibilità a freddo di –15 °C, carico a rottura long. 930 N/5cm e trasv. 720 N/5cm, allungamento a rottura long. 45 % e trasv. 50 %. Anche questa membrana sarà applicata a fiamma in totale aderenza sullo strato sottostante, ma a teli sfalsati di 50 cm rispetto a questo; le sovrapposizioni lungo l’apposita banda di sormonto saranno saldate a fiamma. La membrana ardesiata, dovrà, infine, essere risvoltata sugli eventuali piani verticali per almeno 20 cm oltre il livello previsto per le acque e dovrà essere incollata a fiamma.

Le eventuali testate di muretti di colmo, parapetti, cornicioni ed aggetti dovranno essere protette da idonea scossalina sommitale in lamiera zincata (spessore 8/10) e verniciata nel colore scelto dalla D.L., (in alternativa, specialmente in ambiente marino dove sarà consigliabile evitare lamierini zincati, si potranno utilizzare altri materiali metallici facilmente lavorabili come il rame e il piombo) ancorata alla struttura e successivamente ripiegata seguendo il profilo da ricoprire. La lamiera sagomata dovrà presentare risvolti a gocciolatoio e dovrà essere fissata alla muratura con perni e grappe in ottone da inghisare nella muratura tramite idonei sigillanti elastomerici.

Nel caso l’elemento da proteggere sia di notevoli dimensioni ovvero presenti una curvatura complessa sarà opportuno eseguire dei tagli al fine di far seguire l’andamento dell’elemento alla protezione; le vari parti dovranno, comunque, essere sovrapposte e fissate con l’aiuto di graffette.



3 commenti:

Il Rompiblog (Damiano) ha detto...

SCAMBIO LINK EFFETTUATO



CIAO
A PRESTO!

Crocieristi ha detto...

ciao, effettuo subito lo scmabio link. ciao

T3rminator ha detto...

ciao, ho inserito anche il tuo link nella mia lista, grazie per la richiesta.
http://dragonforce.splinder.com